Web & Graphics

Quanti tipi di siti esistono e quale fa per me?


Non tutti i siti sono uguali!! La realizzazione tecnica di ogni progetto, preceduta da un accurato studio strutturale secondo criteri commerciali, ci porta a determinare quale tipologia, lignuaggio o piattaforma è la migliore per il tipo di comunicazione che il progetto prevede.
Vediamo brevemente quali sono alcune delle possibilità che proponiamo per la realizzazione e sviluppo del sito internet giusto per te.

SITO WEB STATICO
Un sito web statico è un oggetto creato manualmente, un insieme di pagine web, separate l'una dall'altra e indipendenti, messe in relazione da un menu di navigazione e la sua caratteristica principale è che ogni pagina è il contenitore unico dei contenuti testuali e grafici.
Ognuna di esse viene aggiornata manualmente dall'amministratore del sito e il vantaggio principale di questa tipologia risiede nella sicurezza. Il semplice codice html garantisce un difficile accesso da parte di chi si diletta nella pratica del cracking ossia la nobile arte di sfondare i siti web per creare disagi e danni al proprietario dei medesimi a scopo di lucro, diversa dall'hacking che può avere scopi ben diversi e più nobili.

SITO WEB DINAMICO
Un sito web dinamico utilizza una tecnologia evoluta e differente, tutti i contenuti non sono inseriti nelle rispettive pagine ma vengono da esse solamente mostrati. Una pagina web di un sito dinamico è un'entità astratta di fatto, che restituisce agli utenti una serie di testi, immagini e contenuti multimediali che risiedono all'interno di un database. Tutti i contenuti del sito sono quindi conservati all'interno di tabelle, in relazione tra di esse, che vengono interrogate tramite un linguaggio di programmazione, come ad esempio il PHP, che ne filtra i dati e genera le pagine web del sito.
Il VANTAGGIO di un sito dinamico sta in una gestione molto più veloce e automatizzabile delle pagine e nella possibilità di creare e gestire i cosiddetti moduli dinamici come gallerie immagini, gallerie video, moduli news, praticamente impossibili da amministrare con un sito statico, soprattutto nel caso di siti informativi che tendenzialmente hanno e aggiornano quotidianamente una mole di informazioni consistente.


LANDING PAGE
La landing page invece, a differenza di un sito statico o dinamico che presenta l’azienda nella sua interezza, è una pagina web che serve per lanciare e promuovere un determinato prodotto o servizio.
Solitamente viene utilizzata in unione con delle campagne marketing, ad esempio come pagina di atterraggio di una sponsorizzazione Google/Facebook che serve per terminare il processo di vendita iniziato sull’altra piattaforma.
Effettivamente deve portare una conversione quindi acquisto, adesione al servizio, contatto eccetera.
Le landing page sono pagine con un contenuto più ridotto ma che sono focalizzate sull’obiettivo e hanno un’importanza elevata per migliorare il ROI (Return on investment) di una campagna pubblicitaria.

CMS (Content Management System)
Una ulteriore evoluzione dei siti dinamici è rappresentata dai CMS, sistemi complessi che, attraverso l'utilizzo di un pannello di amministrazione, consentono l'inserimento dei contenuti in maniera più immediata, senza necessità (salvo particolari casi) di scrivere righe di codice di programmazione.
Il pannello di amministrazione consente la gestione delle pagine del sito, dei moduli dinamici e di particolari funzioni personalizzate realizzate all'occorrenza per migliorare il flusso di lavoro dei committenti, compilando automaticamente il sito web attingendo dal database e trasferendo le informazioni al template appositamente realizzato dal webmaster. Il VANTAGGIO principale del CMS è quello di poter affidare al cliente stesso l'aggiornamento in toto o di alcune aree del sito, con un conseguente risparmio economico sul servizio di assistenza.
Lo SVANTAGGIO di questo sistema, oltre alle problematiche già citate per i siti dinamici, è per lo più di carattere grafico e comunicativo: avere a disposizione uno strumento per gestire il proprio sito web in totale autonomia e libertà non implica l'essere a conoscenza di strategie di comunicazione efficaci, avere gusto grafico nell'implementazione dei contenuti e tantomeno possedere le dovute conoscenze per gestire un prodotto realizzato ad arte da un professionista. In definitiva il fai da te non è sempre la soluzione migliore ma un ottimo sistema se si è affiancati da un esperto in materia.

SITI E-COMMERCE
Sono siti naturalmente dinamici dedicati esclusivamente alla vendita di prodotti online. Nella classificazione dei siti web però, il commercio elettronico può essere presente in una duplice forma.
Non tutte le aziende che si affacciano sul mondo del web per vendere il proprio lavoro hanno un catalogo prodotti molto esteso. Capita anzi che i prodotti siano davvero pochi (ad esempio un produttore di vini che abbia una sola linea di prodotti di nicchia) e specifici per particolari esigenze, mentre in altri casi l'azienda può vandare un ventaglio di offerte davvero enorme (una libreria online, un negozio di abbigliamento o ancora un negozio di prodotti elettronici ed informatici).
Nel primo caso abbiamo un approccio più artigianale, un sito web vero e proprio, con un nutrito menù di navigazione che punta probabilmente a far conoscere la storia dell'azienda, la sua evoluzione, cercando di accattivare l'attenzione degli utenti puntando sulla narrazione ed il coinvolgimento emotivo. Nel sito, oltre ai contenuti narrativi, troverà spazio un modulo dinamico per la visualizzazione e l'acquisto dei prodotti.
Nel secondo caso invece l'approccio è decisamente più commerciale: l'attenzione alla storia e al coinvolgimento emotivo lasciano lo spazio al carrello elettronico completo che non è più un modulo installato all'interno del sito ma è il sito stesso. Ogni parte del carrello, dalle schede descrittive alle procedure di acquisto, segue un percorso logico che porta l'utente direttamente all'acquisto e consente all'azienda, tramite un pannello di amministrazione, di controllare il processo di vendita in ogni sua fase e con estremo dettaglio, di impostare offerte e variabili sui costi, di elaborare statistiche complesse sulle vendite, creare pacchetti, di gestire in automatico il magazzino dei prodotti, di tracciare le spedizioni ed infine di generare le fatture per i clienti.
Tali software consentono di creare diverse tipologie di prodotto (semplice, virtuale, configurabile, bundle...), gestibili in categorie o in negozi separati, e un'ampia gamma di funzioni accessorie.

APPLICAZIONI CLOUD
Sono dei software che girano su web, non avendo la necessità di essere intallati su un computer, pensati ad esempio per agevolare le aziende nella gestione delle pratiche e procedure interne, nel rapporto con il personale, e nella gestione di magazzini e fatturazioni.
Trovano ampia diffusione anche come progetti che favoriscono l'interazione tra utenti e software, allo scopo di fornire servizi mediante appositi moduli dinamici.
Caratteristica peculiare delle applicazioni cloud è di consentire il salvataggio dei dati in server remoti, in modo che siano sempre accessibili tramite connessione internet attraverso l'uso di un comune browser web.  

Oltre siti sviluppati
Oltre pagine stampate
circa brand gestiti